PrecariScuolaVenezia

"La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto."

Contrattazioni di istituto: sono da fare su tutto il fondo.

Si è tenuto oggi 13 Marzo l´incontro tra Miur e Organizzazioni Sindacali avente all´ordine del giorno:

- pagamento stipendi supplenti;

- pagamento ferie supplenti;

- retribuzione per lo svolgimento delle funzioni superiori;

- dematerializzazione e potenziamento sistema informativo;- emanazione linee guida nazionali sul ricorso al mercato elettronico.

Presenti le OO.SS. e i dirigenti del MIUR: Filisetti e De Angelis.

Le OO.SS. chiedono di scrivere una nota congiunta con l´Amministrazione per chiarire che la contrattazione nelle scuole si fa sull´ammontare complessivo del MOF-FIS previsto dall´intesa del 30 gennaio 2013, smentendo in questo modo la nota dell´USR Campania. Viene fissato un nuovo incontro con all´o.d.g.: intesa saldo MOF 2012-2013, per il martedì 19 marzo alle ore 15.00.

Per il pagamento degli stipendi ai supplenti, facendo seguito a quanto discusso nell´incontro precedente il MIUR ha due categorie di scuola: quelle con le richieste che l´amministrazione giudica corrette (circa 5.000) alle quali è in corso di accreditamento la differenza tra quanto impegnato e quanto avuto in precedenza; quelle le cui richieste, per l´amministrazione, non in corrette (circa 3.000) alle quali la direzione bilancio chiederà chiarimenti contabili al fine di poter assegnare la somma necessaria. Risultato: sugli arretrati 2012 si sta pagando in questi giorni, per il 2013 si paga sul cedolino unico. Un´osservazione riguarda il mese di marzo nel quale risulta che ben 2000 scuole non hanno caricato neppure un contratto di supplenza, ciò è decisamente insolito e l´amministrazione le solleciterà a trasmettere al sidi i contratti. Le OO.SS. sollecitano l´amministrazione ad approfondire questo dato e a sollecitare le scuole.La direzione bilancio chiede anche di fissare un incontro per verificare i modelli di contratto supplenza perché in quelli attuali mancano alcuni dati. La data verrà fissata successivamente.Si passa poi alla problematica della monetizzazione delle ferie. L´amministrazione riferisce i pareri (interpretazione comma 54-56 della legge di stabilità) richiesti per via breve all´ufficio legale e ai competenti uffici finanziari dai quali risulta che “non si possono pagare le ferie che si possono fare durante la sospensione delle lezioni”. Il direttore informa che sulla base di questi pareri è in preparazione una comunicazione dell´amministrazione.

Le OO.SS., e la nostra delegazione in particolare, contestano questa interpretazione e ribadiscono che fino al 31 agosto 2013 la stessa norma non disapplica le disposizioni contrattuali quindi le ferie vanno pagate e che difenderanno il diritto dei docenti nelle sedi preposte. La delegazione Gilda-Unams interviene per sottolineare che il Ds, secondo le norme contrattuali, non può obbligare il supplente a fruire delle ferie. Chiedono inoltre se l´amministrazione intende ritirare i modelli di contratto con l´obbligo di fruire delle ferie nei giorni di sospensione delle lezioni.

L´incontro si conclude data l´ora tarda e si decide di rinviare gli ultimi tre punti alla prossima convocazione.

About these ads

Single Post Navigation

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 161 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: